Pronti, si parte: l’arrivo alla partenza ( Diario del cammino del nord – ( capitolo 1 ).

– QUESTIONE DI FATO – Appena uscito dall’aeroporto riesco a trovare subito l’autobus che porta al centro di Bordeaux, ma non ho la stessa fortuna con l’autista, che ha l’innata capacità di beccare tutti i semafori rossi. Arrivo, così, al centro della città con notevole ritardo e mi rendo conto di avere, mio malgrado, solo poche ore di tempo per visitarla. Decido così di tagliare tutti “i tempi morti” – come, ad esempio, cercare l’ubicazione dell’ostello della gioventù che avevo visto su internet o pranzare decentemente – per sfruttare ogni attimo a disposizione, tanto più che locali come “Masaniello”, “Le Giuseppè” o i venditori di kebab sparsi

Leggi l'articolo →