La promessa ( Rabanal del camino – Ponferrada, 33 km, tappa 15) – CAPITOLO 16

Hugo è una di quelle persone che si svegliano a notte inoltrata e preferiscono camminare al buio per evitare le ore più calde. Ci sono parecchie persone che lo fanno, soprattutto asiatiche, ma io non ne condivido le ragioni e, anzi, credo che chi lo faccia perda molto. Io, d’altra parte, non ho nulla da dimostrare e voglio prendermela il più comodamente possibile cercando di “decelerare” e accorciare progressivamente le mie tappe. Del resto il cammino di Santiago non è per i supereroi, ma per le persone normali

Annunci
Leggi l'articolo →

Noi, pellegrini d’assalto. San Pedro de Rates – Barcelos, 15 km (diario del cammino portoghese. Seconda tappa).

La tappa odierna è puramente interlocutoria, nel senso che io voglio fermarmi a visitare un paio di città e non me ne importa nulla di macinare km. Alle 10.30, infatti, dopo essere arrivati a Barcelos, dovremmo prendere l’autobus per Braga e poi per Guimaraes (per leggere cosa visitare nelle suddette città clicca qui). La tappa, comunque, per quanto breve, è molto piacevole. Nel tragitto, prima di Pereira, conosciamo anche un altro pellegrino, Antonio da Vicenza.

Leggi l'articolo →

Si parte tra un po’ (Diario del cammino portoghese. PRIMA TAPPA, da Pòvoa de Varzim – San Pedro de Rates, 12 km )

Se fino a ieri pensavo di fare una gita a Coimbra, cittadina che si trova ad una sola ora di treno da Aveiro ( leggi qui), stamattina ho capito che il cammino non può più aspettare. Tanto più che Antonio freme e ha voglia di capire cosa sta facendo. Sennonché si sono fatte già le 11 e l’unico modo per iniziare oggi è spezzare la tappa. Per questo motivo, dopo aver restituito le biciclette e aver praticamente corso verso la stazione ferroviaria di Aveiro, prendiamo di nuovo il treno per Porto e da lì la metropolitana per Pòvoa de Varzim, l’ultima fermata della linea

Leggi l'articolo →