Sette Cose – Dragon’s Loyalty Award2

Ringrazio Boodyivy   per avermi reso  partecipe di un giochino simpatico cui tenterò di dare seguito senza essere troppo banale.

Le regole del suddetto gioco sono le seguenti:

  • Inserire il logo del TAG;
  • Ringraziare chi ti ha nominato;
  • Nominare altri 15 blog;
  • Condividere sette cose che ti rappresentano

DSC05397

 

Allora, arriviamo al dunque: cosa mi rappresenta?

1.-  L’INCOSTANZA. Io ho interesse per qualsiasi cosa, se non è per sempre. Ho avuto  momenti di interesse praticamente per qualsiasi sport. Nell’ordine ho praticato il basket,  il ciclismo, il tennis, la vela, il  canottaggio, la subacquea, il triathlon, la corsa, il trekking. Ora, invece, mi dedico soprattutto al calcio ( in tv) e al cibo ( sic!).  Avrei voluto fare l’archeologo, lo storico, l’astronomo, il politico, il magistrato .Una volta avevo la mania della politica. Peggio di un politologo, sapevo vita, morte e miracoli anche di politici morti trent’anni prima della mia nascita. Ora, invece, provatemi a parlare di politica e vi sbufferò in faccia. Mi vanto di non  guardare mai un telegiornale! Ciò ovviamente non per disinteresse, ma perché la politica e la informazione hanno raggiunto dei livelli talmente bassi che è meglio occuparsi d’altro. Ciò nonostante,  a mia discolpa, devo sottolineare che ci sono anche delle cose che non ho mai abbandonato.  Da piccolo, infatti, dicevo sempre che avrei voluto fare il geografo, cioè l’esploratore, e in parte ci sono riuscito coltivando la mia passione per i viaggi e per la storia.

2.- LA PIGRIZIA. Il mio motto principale è non fare domani ciò che puoi fare dopodomani. Quando ero  appassionato di ciclismo, dopo aver fatto un centinaio di km, mi scocciavo di percorrere gli ultimi 50 metri pianeggianti che conducevano a casa mia. Per questo ogni volta prendevo la strada in controsenso sfidando apertamente il vigile piazzato lì a sorvegliare la strada. Questa pigrizia, che spesso sfocia nell’accidia, me la porto tuttora dietro e mi spinge ad organizzare tutto sempre all’ultimo minuto.

3.- IL DISORDINE.  Non allego foto per pudore, ma ovunque ci sia io  c’è altresì un cumulo di carte sparse che mi perseguita.Montagne di carte di  diversa natura che vanno dai libri di letteratura ad atti giudiziari vari, dai miei scritti personalissimi alle pubblicazioni relative al viaggio che probabilmente non farò mai, ma che ho già organizzato da tempo nella mente. Ciò fermo restando, riesco tuttavia ancora a gestire e trovare le mie cose. Provatemi a mettere in ordine le suddette carte e sappiate che mi rovinerete.

4.- L’ESSERE CATTOLICO. Sì, sono cosciente di essere un pessimo cattolico e di essermi allontanato dalla Chiesa soprattutto ultimamente (vedasi il punto 1) in polemica ad un clero composto da troppi Don Abbondio e pochi Fra Cristoforo, ma se c’è una cosa di cui sono sicuro è  che per vedere Dio materializzarsi nel mondo sia sufficiente aprire gli occhi. A volte vorrei che mi aiutasse di più nei momenti di sconforto, ma in ogni caso tenterò sempre di coltivare il bene. Soprattutto oggigiorno, in un momento storico in cui i poteri oscuri minacciano le nostre coscienze, è difficile tenere la barra dritta, ma non per questo rinuncerò a difendere i valori universali dell’uomo: la vita, la famiglia, la misericordia.

5.- NAPOLI.  Sempre in riferimento al punto 1 ( id est: l’incostanza), sappiate che tra le poche cose costanti nella mia vita c’è Napoli. In seconda media mi assegnarono il tema dal titolo “Cosa vuoi fare da grande?”. Io risposi che avrei voluto fare il sindaco di Napoli e al riguardo argomentai pure  illustrando praticamente il mio programma elettorale. Anni dopo ho scoperto che la mia professoressa di italiano andò a ritirare quel compito per conservarlo a casa sua in modo da poter dire di avermi conosciuto nel caso in cui un giorno fossi effettivamente diventato sindaco. Amo Napoli, la sua bellezza, la sua eleganza, la sua creatività, la sua laboriosità e la sua magnifica storia di grande Capitale che ha esportato sapere in tutto il mondo. Quando sono nato avevo una possibilità su sei milioni di essere napoletano,  eppure ce l’ho fatta. Ecco, immaginate come ci si senta ad aver vinto alla lotteria!

5.- AVVERSIONE PER LO STATO ITALIANO. Lo detesto per come è nato, per come agisce, per chi ne fa parte. Da quando esisto, non fa altro che darmi fastidio e mettermi i bastoni tra le ruote, sia a me che al mio popolo. Tasse, vessazioni, disservizi. Pensavo che ogni stato fosse così, poi ho scoperto il resto del mondo e ho visto che altrove lo stato non ti rende la vita infelice e anzi ti aiuta.

6.- LA BARBA. Fin da quando andavo al liceo  ho spesso tenuto la barba. In passato mi è servita in Uk e Irlanda per entrare nei pub senza problema alcuno anche quando non avevo l’età giusta. Gli osservatori dicono che mi stia moderatamente bene, ma il punto vero è che mi scoccio di tagliarmela e la lascio fin quando può stare ( vedi il punto 2).

7.- NERVOSISMO.  Ebbene sì, spesso mi arrabbio, sopratutto se ho a  che fare con quelli che ricomprendo nella categoria dei “subumani”, ovvero lavativi,gente ignorante o stupida. Non ce la faccio a sorvolare. Se costoro mi fanno perdere tempo,  non esiterò ad accanirmici contro.

I fortunati che saranno inclusi nel seguente elenco dovranno sottoporsi al giochino. Chi non ha intenzione di partecipare tenga  in debita considerazione il punto 7  della mia lista e ci ripensi subito.

Tanto premesso – con riserva di aggiungere, variare, sviluppare-

                                                      CITO 

nonsonoipocondriaco, perché saprà sicuramente  diagnosticarmi la malattia che non ho;

lillyslifestyle, perché è più portoghese di un dibbring di Eusebio;

IntempestivoviandanteUnaciliegiatiralaltra e mammacomepiove

perché mi piace come scrivono;

IlsalvadanaiodisupermammaThe masterofcookfoodnuggets dolceesalatosenzaglutine

perché mi fanno sempre venire fame;

viaggidiritorno e Viaggiandoconbea,  perché sono colleghi;

Annavagabonda, perché pure è una collega, ma soprattutto perché viene da Domodossola;

IlcuorediBeatrix,  perché è un altro tipo di collega;

Momfashionfrizz  Lellaj1005   perché mi sono simpatici/simpatiche

Annunci

38 risposte a “Sette Cose – Dragon’s Loyalty Award2

  1. Gustosissimo. In particolare il passaggio sullo Stato italiano. Solo chi ha toccato con mano ciò che molti altri offrono ai propri cittadini, ci si rende conto in che cloaca annaspiamo. Ben fatto. 🙂 Piero

    Liked by 1 persona

      • Be’, ovvero si, poi ho una teoria su quelli che definisco subumani, ma anche più volgarmente, emeriti imbecilli.
        Inoltre punti in comune, direi anzi grande affinità sui seguenti punti: 1/2/4/5 e 7!!!!
        Sono stata esaustiva? Potremmo instaurare una conversazione senza fine su questi argomenti. Grazie a Dio pero’ la barba proprio non mi accomuna a te per ovvi motivi XD XD 😉

        Mi piace

      • Eh, quella contro la categoria dei subumani ormai rientra tra le mie battaglie quotidiane. In ogni caso, se tu avessi avuto la barba, sappi che non ti avrei inserito nella lista. 😛

        Mi piace

  2. Allora, “riassumo” qui alcune cose che mi caratterizzano, in parte riprendono in breve quelle che avevo già fatto quando avevo affrontato il tag la volta scorsa ma ne cambierò qualcuna come “ringraziamento” nei tuoi confronti
    1. La distrazione
    2. l’amore per la scrittura, che mi serve non solo a sopravvivere, ma a stare bene (e tra l’altro grazie anche per l’apprezzamento che hai messo qui, mi ha fatto davvero tanto piacere):
    3. l’amore per la lettura, quasi altrettanto
    4. Beh, non solo non guardo più tg, ma ho felicemente eliminato la televisione dalla mia vita, non per snobismo, ma perché con tutte le cose meravigliose che ci sono da fare, e così poco tempo per farle…
    5. Ironia. A dire il vero forse non sono ironica più di tanto, ma sicuramente adoro l’ironia negli altri (soprattutto in forma di autoironia), la leggerezza che non sia assenza di profondità, ma capacità di affrontare temi seri in maniera non drammatica.
    6. Sentimentalismo. Mi piace ridere e piangere senza stabilirmi a priori dei confini (possibilmente senza sfociare nel ridicolo, ma senza preoccuparmene eccessivamente, comunque).
    7. Sono permalosa. Per cui non accanirti contro di me se le mie risposte ti fanno innervosire perché altrimenti me la prendo e ci rimango male 😀
    Alexandra

    Liked by 1 persona

  3. Ho sorriso spesso durante la lettura, perché per alcuni aspetti siamo IDENTICI (religione, barba, geografia, pigrizia) , per altri diametralmente opposti (disordine, incostanza).
    Grazie per avermi pensato per il TAG, lo farò certamente, credo la prox settimana.

    K!

    Mi piace

  4. Grazie mille per la nomination, non nascondo che gongolo di piacere ogni volta che vedo il mio nome tra i fortunati 🙂
    Dici che sono una collega ma niente a confronto con le tue meravigliose esperienze di viaggio, spero di recuperare presto con il mio progetto negli States. Adesso cerco di cimentarmi a rispondere alla Nomination. Ciaooo

    Mi piace

    • Se è così, sappi che ti nominerò con cadenza periodica per qualsiasi tag 😛
      In realtà ti ho “scelto” con coscienza, visto che adoro il tuo blog per il mix tra viaggi e cucina che vi trovo sempre.
      E, in ogni caso, i tuoi viaggi non sono da meno, anzi……..:-)
      Aspetto di leggere le tue risposte.
      Un caro saluto!!!!!!

      Mi piace

  5. Pingback: SETTE COSE – DRAGON’S LOYALTY AWARD2 | Viaggiando con Bea·

  6. Narrabondo ti adoro! ma per adesso non ho neanche il tempo di scrivere sul mio blog! preferisco seguire i miei amici ai cui tengo particolarmente…tra cui te! mi fai sognare e scoprire luoghi, consigli utili…insomma…meno male che ti ho conosciuto. Bacio.

    Liked by 1 persona

  7. ma che carooooooo… anche tu mi stai troppo simpaticoooooo.. saresti praticamente la parte d me che tutti odiano… perche troppo simili fatta eccezione x la politi il napoli.. o napoli e un’altra cosetra che adesso mi sfugge… gli sport? in questo…. ho un odio quasi profondo… da wuando vivo col mio compagno xhe lui e capace di puntare la sveglia anche x un campionato d biglie… e sono fortunata che nn segue ippica e carte ah ah ah.. cmq mi c rotrovi tanto in te 😉

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Nigar zindani

Imagining hoping believeing makes unreal so real..

PAROLE LORO

«L'attualità tra virgolette»

Simone Morana Cyla Official Blog

Blog ufficiale dell'artista digitale Simone Morana Cyla.

Donut open this blog

Stories, dreams and thoughts

Aziendiamo.com

Aziendiamo

FindingMe

We Can Dream Together

simple Ula

I want to be rich. Rich in love, rich in health, rich in laughter, rich in adventure and rich in knowledge. You?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: