Vedi Matera e poi muori.

20150104_164906Matera è la città del momento e tutti ne parlano ricordando come, da vergogna d’italia, sia riuscita a diventare capitale della cultura 2019. Io però, prima di visitarla, di Matera conoscevo ben poco. Sapevo, ad esempio, che lo stato italiano non si è mai degnato di renderla raggiungibile con strade decenti e che trenitalia l’ha resa l’unica provincia priva di stazione ferroviaria.

E’, quindi, proprio in virtù di questi presupposti che il riconoscimento di Matera a capitale della cultura fa orgoglio e simpatia, perché è la vittoria di un Sud che da 154 anni viene trattato da colonia e che, proprio per questo, deve fare il triplo degli sforzi per emergere.

20150104_130354Ciò premesso, la bellezza di Matera non si può descrivere, ma va solo ammirata e ossequiata.

Matera è, infatti, un mix tra Ragusa Ibla, Lecce e Siracusa con in più una natura esplosiva ed una storia incredibile.

20150104_160714E’ una delle tre città più antiche del mondo, ma è stata anche capoluogo della Basilicata dal ‘600 all’800, fin quando venne punita per aver spalleggiato Altamura, città che si era schierata con le truppe giacobine contro il Cardinale Ruffo e i Sanfedisti che cercavano – poi per fortuna riuscendoci – di riconquistare il regno delle Due Sicilie.

Fu – tuttavia – questo episodio infausto, ovvero la perdita di centralità,   a consentire a Matera di preservarsi fino ad oggi mantenendo il più bel barocco spagnolo visibile in Italia. Un barocco molto diverso da quello di Lecce e che si può ritrovare in parte solo in alcune cittadine della Spagna profonda.

20150104_181009

Matera, però, è anche un enorme presepe a cielo aperto, una città scenografica che offre uno spettacolo a 360 gradi anche grazie alla murgia e alle Chiese rupestri illuminate la sera.

E’ una città sofisticata in cui si respira la stessa atmosfera nobile e antica di Siracusa, ma più viva, dinamica, divertente

20150104_161835

Durante il periodo natalizio è illuminata con classe ed è piena di spettacoli. Quando ci sono stato io, era in corso il presepe vivente – il più grande del mondo, credo – con diversi manifestazioni collaterali (bande, sbandieratori, tamburi).

Insomma, per farla breve, Matera è di una bellezza impressionante. 

20150104_162649

Annunci

10 risposte a “Vedi Matera e poi muori.

  1. Pingback: IL RISTORANTE ACQUA FURR: CHE SPETTACOLO | Narrabondo·

  2. Meno male che ci sei tu, a farci vedere tutti questi posti meravigliosi! Sapevo del paradosso di Matera…ma come si dice, se bella sei.. a risplendere tornerai! a presto, mio caro Narrabondo.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...